rotate-mobile
Sport

Post covid, il ministro dello sport ribadisce: "Partite solo a porte chiuse"

Se il pallone tornerà a rotolare ed i campionati di calcio riprenderanno il proprio corso, potrà accadere solo in assenza di pubblico. Capitolo allenamenti: sempre più vicina la data del 18 maggio

Se il pallone tornerà a rotolare ed i campionati di calcio riprenderanno il proprio corso, potrà accadere solo in assenza di pubblico. Lo ha ribadito il ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora. Capitolo allenamenti: sempre più vicina la data del 18 maggio.

I dettagli

Intervenuto con un post su facebook, Spadafora ha spiegato: "Federcalcio e Comitato tecnico scientifico hanno analizzato il protocollo proposto dalla Figc per la ripresa degli allenamenti di squadra, cosa che auspicabilmente dovrebbe avvenire dal 18 maggio. So che c'è stato un confronto molto importante, molto approfondito, con molte richieste da parte di medici e scienziati alla Figc. Mi auguro che si siano risolte le questioni problematiche che erano state evidenziate e che quindi il 18 maggio possano riprendere, anche compatibilmente all'evoluzione dei prossimi dieci giorni dell'emergenza sanitaria che speriamo ci dia tutti dati positivi e soddisfacenti".  Ecco i prossimi passi: "Adesso il Comitato, sulla base di questi approfondimenti ottenuti, stenderà una propria valutazione che verrà formalmente inviata al Ministero della Salute. Poi sarà immediatamente resa nota". Riguardo le partite, ha concluso: "E' evidente che se ricominceranno potranno essere volti solo a porte chiuse, senza pubblico sugli spalti".


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Post covid, il ministro dello sport ribadisce: "Partite solo a porte chiuse"

SalernoToday è in caricamento