Hyria Nola - Sarnese 0-3: i granata tornano alla vittoria

Esordio vincente per il nuovo tecnico Palumbo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

La cura Palumbo dà subito i suoi frutti. La medicina individuata dal presidente Aniello Pappacena per guarire la Sarnese, si rivela subito efficace. Una settimana di lavoro, tutti in campo ed ecco il primo colpo a Nola del nuovo corso tecnico granata. La rincorsa al primato, dunque, è appena (ri)cominciata. Complici anche i risultati favorevoli provenienti dagli altri campi la compagine granata recupera punti preziosi alle dirette concorrenti. La Sarnese dimostra subito di essere lontana parente di quella vista all’opera fino ad otto giorni fa.

Dopo due sconfitte consecutive ed un ruolino altalenante nelle ultime cinque gare, i sarnesi rialzano prepotentemente la testa tanto da far innalzare nuovamente l’asticella dell’indice di autostima. Attendersi miracoli dopo una settimana appena di lavoro sembrava davvero difficile. Palumbo apporta quei giusti correttivi tali da mettere in condizione i ragazzi da esprimere il loro meglio. E’ una Sarnese più intraprendente che non improvvisa nulla e che si affida alla logica. A Nola la priorità era quella di rimettersi in carreggiata: missione compiuta. L’equilibrio viene spezzato al trentesimo da Alleruzzo.

Su calcio di punizione di Matarazzo il centrocampista granata si inserisce sul secondo palo sfilando alla marcatura di Violante: è il vantaggio. Fino a quel momento la Sarnese aveva comunque amministrato la gara dettando i ritmi e lottando su ogni pallone in particolar modo a centrocampo. Matarazzo e Rega, invece, con la loro intraprendenza, non fornivano mai punti di riferimenti agli avversari nolano e finivano più volte per portare superiorità, rispettivamente, per vie centrali e laterali. Dopo lo svantaggio il Nola prova a reagire, ma la retroguardia granata è attenta. Nella ripresa ti aspetti il forcing degli avversari; invece la Sarnese a chiudere subito i conti. Dopo otto minuti arriva il raddoppio. Su angolo di Matarazzo Pepe svirgola sulla traversa; la palla piomba nel cuore dell’area piccola dove c’è Maraucci che s’avventa prima di tutti e ribadisce a rete. Il Nola accusa il colpo.

La Sarnese continua a premere e chiude definitivamente la pratica sei minuti più tardi ancora con il difensore e ancora sfruttando una palla inattiva. Nell’ultima mezzora la gara ha poco o nulla da raccontare. Il dominio dei granata è evidente. Per gli ospiti c’è da segnalare l’espulsione di Oretti per gioco falloso. La Sarnese, invece, può anche dilagare; ma di contropiede non finalizza con i subentranti D’Avanzo e Siano. Dopo due settimane nere, dunque, torna il sorriso in casa Sarnese. Ma guai a sentirsi appagati dopo una prestazione del genere. Il lavoro è ancora lungo, così come la meta. La concentrazione e la determinazione dovranno restare di quelle giuste, alte, e per questo non concedersi distrazioni. Domenica, appunto, c’è il Civitavecchia: altra gara da non sottovalutare o prendere sotto gamba. Ma con una settimana in più lavoro la medicina Palumbo proverà a far guarire gradualmente il suo paziente.

HYRIA NOLA - SARNESE 0-3

HYRIA NOLA: Cascella, Borrelli (1' st Oretti), De Palma, Violante, Pagano (4' st Chiariello), Pepe, Abruzzese, Coppola, Pietrovito (22' st Formisano), Colucci, Russo.

A disposizione: Iengo, Capasso, Vitale, Testa.

Allenatore: Mandragora.

A.S.D. SARNESE 1926: D’Agostino, Zara, Lenci, Iennaco, Maraucci, Panini, Errico, Alleruzzo, Tarallo (35' st Siano), Rega (28' st Rescio), Matarazzo (15' st D'Avanzo).

A disposizione: Ricciardi, Monti, Valisena, Di Palma

Allenatore: Palumbo.

Ammoniti: Russo (N); Alleruzzo (S), Tarallo (S), Chiariello (N).

Espulsi: 36' st Oretti (N).

Reti: 31' Alleruzzo (S); 8' st Maraucci (S); 14' st Maraucci (S).

Arbitro: Luca Candeo di Este.

Assistenti: Alessio Rega di Bari e Alessandro Pacifico di Taranto

SARNESE - CASERTANA 1-3

Torna su
SalernoToday è in caricamento