menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La curva sud siberiano (Foto G. Gambardella)

La curva sud siberiano (Foto G. Gambardella)

La voce dei tifosi: "Ora Lotito metta mano al portafoglio! Urgono rinforzi"

Dopo tante delusioni la Salernitana si congeda dai suoi supporter conquistando una vittoria scaccia crisi contro il Perugia. La zona play out ora è a 3 punti, ma i tifosi reclamano per gennaio nuovi innesti per scongiurare un'altra stagione sofferta

Il 2016 finisce un po' com'era cominciato per i tifosi granata, ovvero tra delusioni, amarezze e qualche piccola speranza di riscatto grazie all'imminente finestra del calciomercato. Ieri, quanto meno, la Salernitana è riuscita a congedarsi dai suoi supporter centrando una vittoria fondamentale in chiave salvezza: la zona play out ora dista 3 punti, ma per vivere una stagione meno tribolata della precedente, saranno necessari diversi innesti di qualità. Ed è quello che in fondo chiedono tutti i tifosi granata interpellati, i quali hanno provato anche a snocciolare la "lista della spesa" per la società. Tutti sperano che quest'anno Lotito possa invertire il trend di un club spesso sparagnino e poco propenso ad investire nei cartellini dei giocatori, anche se i primi segnali - almeno per ora - non sembrano indirizzati verso questa direzione. Ma come si suol dire "la speranza è l'ultima a morire".   

"In una serie b così mediocre l'allenatore dovrebbe mettere in campo, a priori, sempre gli elementi più forti" - afferma Luca Bochicchio, tifoso granata del quartiere Pastena -. "Coda, Donnarumma, Rosina sono elementi imprescindibili e no vi si può rinunciare. A centrocampo, può giocare solo uno tra Della Rocca e Ronaldo (io preferisco il primo) perché sono entrambi lenti. Calciomercato? Ci vuole prima di tutto un portiere, perché Terracciano può farlo solo in qualche condominio del centro: un portiere che non sa uscire non può giocare nel calcio moderno, ad ogni cross su calcio piazzato resta inchiodato sulla linea dei fotografi. Assurdo. Poi servirebbe un discreto centrale difensivo di categoria e magari un'alternativa a Coda, visto che Joao Silva è improponibile. Insomma urgono parecchi rinforzi". 

Rino Marra invece oltre a soffermarsi sul calciomercato, prova a fare un'analisi del match di ieri contro il Perugia: "Penso che dopo un primo tempo opaco abbiamo visto un bel secondo tempo, soprattutto quando Della Rocca è passato al centro: abbiamo recuperato un uomo a centrocampo poiché Ronaldo non ha proprio il passo per il 4-3-3. Non a caso, in posizione di regista, Della Rocca è risultato più efficace anche in fase di interdizione, bloccando sul nascere almeno 7/8 azioni del Perugia, e trasformandole in nostre azioni d'attacco spesso non sfruttate. Bene anche Zito, molto più incisivo quando entra a partita in corso. Rispetto a Sannino, Bollini mi piace perché fa i cambi prima di beccare gol, cosa a cui ultimamente non eravamo abituati! Cosa serve a gennaio? Un portiere prima di tutto, almeno un innesto di qualità in ogni reparto". Molto critico nei confronti di società e tecnico, Luigi Nese, tifoso granata residente negli Usa: "Coda/Donnarumma, Coda/Donnarumma! Bollini non ci vuole un tesserino d'allenatore per capirlo! Non inventare anche tu alchimie tattiche che non stanno né in cielo né in terra. Capitolo portiere: da risolvere assolutamente, Terracciano resta inaffidabile. A centrocampo risparmiassero i soldi per Ronaldo e prendessero qualche mezzala, anche se fare una wishlists con questa società è quasi inutile. Sappiamo ormai come si muove la premiata ditta del babà Fabiani/Lotito!". Diego Indennimeo, tifoso granata della zona Vestuti, ci sottopone anche lui la personale analisi del match di ieri, con un occhio alla prossima finestra invernale del calciomercato: "Ieri bene sia Bernardini, che Della Rocca, meglio anche Rosina che ha giocato a tutto campo. Questa vittoria va presa con le pinze, poichè il test con il Perugia di ieri non è quello dei più probanti, essendo la squadra umbra falcidiata da infortuni. Tutti se la sono presi con Terracciano per il gol subito, ma raramente sbaglia tra i pali. Certo, sulla punizione poteva e doveva fare di più, però c'è da dire che ha fatto anche 3 buone parate quando servivano ed un paio di palloni trattenuti a terra non semplici. Il vero problema della Salernitana è il pacchetto difensivo che non assicura la necessaria affidabilità.  Serve come il pane un forte centrale difensivo, un terzino sinistro bravo nella fase difensiva. Il centracampo invece va assolutamente rinfoltito. In attacco, Coda non va assolutamente ceduto ed urge un'alternativa. Insomma, Lotito deve mettere mano al portafoglio". Di parere simile anche Andrea Quaranta, ingegnere tifosissimo della Salernitana: "Ritengo che per il campionato che dobbiamo fare, Terracciano sia comunque un buon elemento. Diverso il discorso sarebbe in caso di ambizioni più importanti, ma non è il nostro caso. Ora credo sia fondamentale pretendere giocatori in altri ruoli più forti per salvarci con una certa tranquillità". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

social

Turismo, la spiaggia di Santa Teresa su "Lonely Planet": l'annuncio del sindaco

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento