menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Davide Moro - Foto: internet

Davide Moro - Foto: internet

Salernitana - Bari: Menichini alle prese con diversi dubbi di formazione

Davide Moro, per via di una noiosa lombalgia, tiene in ansia il trainer granata. In caso di forfait, il tecnico varerà il 4-3-3, inserendo uno tra Ronaldo o Pestrin in cabina di regia. Da verificare anche le condizioni di Terracciano

Moro tiene in apprensione Menichini. Il barbuto centrocampista ex-Empoli, pilastro del centrocampo granata, lamenta da alcune settimane una fastidiosissima lombalgia, acutizzatasi nel post Perugia. La patologia ha condizionato anche il lavoro settimanale del calciatore, ad oggi infatti sono solo due gli allenamenti al quale l'atleta ha partecipato (rifinitura compresa), quindi l'ipotesi del forfait o quanto meno di una partenza dalla panchina è più che concreta. La presenza o meno del "tenore" granata condizionerà anche la scelta del modulo che Menichini deciderà di adottare: qualora il trainer riuscisse a recuperare in extremis il suo pretoriano, il  4-4-2 tornerebbe di nuovo in auge, dopo l'accantonamento momentaneo di Perugia, riproponendo la coppia centrale di centrocampo Moro-Odjer, coadiuvata dagli esterni Gatto e Nalini (all'esordio dal 1'minuto); in caso di defezione invece, il mister punterebbe tutto sul 4-3-3, e in questo caso ad occupare la cabina di regia sarà uno tra Ronaldo e Pestrin. Il capitano granata sembrerebbe leggermente favorito, non fosse altro per le indiscusse doti caratteriali del centrocampista romano; il redivivo Bovo e Odjer invece fungerebbero da interni, con il duplice compito sia di rompere il gioco barese che di dettare gli inserimenti del tridente offensivo. In tal caso, Gatto e Nalini dovranno necessariamente 'traslocare' sulla linea offensiva, rivestendo il ruolo di 'alfieri' del 'Bomber Coda': quest'ultimo, dopo la parentesi in panchina in terra umbra, tornerà certamente titolare, facendo accomodare in panchina sia Donnarumma che Bus (in caso di 4-4-2 però uno dei due potrebbe però tornare in gioco).

Al di là del modulo che il tecnico sceglierà, sembra tagliato fuori da ogni disputa il solo Zito: l'ex irpino, protagonista, suo mal grado, di prestazioni leggermente sotto tono in questo ultimo periodo, potrà tornare utile a partita in corso, facendo valere il suo mancino vellutato tremendamente efficace soprattutto negli ultimi quindici minuti di gara (vedi assist a Trapani). In difesa, si profila invece un avvicendamento sull'out mancino tra Franco e Rossi: l'ex terzino del Pescara, è stato provato più volte in questa settimana da Menichini, soprattutto per ovviare alle continue amnesie difensive scaturite per lo più da sbavature degli esterni bassi. Ceccarelli invece, sull'out opposto, sembra certo di una maglia; al centro della retroguardia, complice la perdurante assenza di Bagadur, la coppia di centrali sarà nuovamente composta da Bernardini ed Empereur. Tra i pali, desta ancora qualche apprensione il ginocchio di Terracciano, ma sembra ci siano buoni margini per un suo recupero. 


Le probabili formazioni: 

Salernitana (4-3-3): Terracciano, Ceccarelli, Rossi, Bernardini, Empereur, Pestrin (Ronaldo), Odjer, Bovo, Coda, Nalini, Gatto.

Allenatore: Leonardo Menichini  


Bari (4-3-3): Micai, Rada, Tonucci, Di Cesare (Cissokho), Gemiti, Defendi, Romizi, Dezi, Maniero,Rosina, Sansone.

Allenatore: Andrea Camplone


Arbitro: Sig. Francesco Saia della sez. di Palermo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Punta Campanella: avvistato un esemplare di balena grigia

  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento