Caos serie B, riscritta la classifica: Salernitana contro il Foggia nei playout

Il Tribunale Federale Nazionale ha retrocesso all'ultimo posto il Palermo per illecito amminiatrativo. Cambia la griglia: la Salernitana sfiderà il Foggia e non più il Venezia, ora salvo

Palermo retrocesso all'ultimo posto della classifica del campionato di serie B appena concluso e quindi in serie C. E' questa la sentenza del tribunale federale nazionale della Figc sull'illecito amministrativo contestato dalla Procura alla società siciliana. Il tribunale ha invece dichiarato inammissibile il deferimento nei confronti dell'ex presidente Zamparini.

Gli scenari

Cambia la griglia playoff ma soprattutto, per quanto riguarda la Salernitana, la composizione dei playout. Il 19 maggio (al momento, perché si attende la decisione del Consiglio di Lega che si è riunito e che potrebbe congelare tutto) affronterà non il Venezia allo stadio Arechi ma il Foggia in Puglia con ritorno in casa, allo stadio Arechi,  il 26 maggio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le sanzioni 

Queste le motivazioni contenute nel comunicato numero 63 del Tribunale Federale Nazionale, sezione disciplinare, presidente Mastrocola, al termine di una sentenza di 23 pagine: "Il Collegio ritiene che il quadro emerso dalle vicende sopra descritte (cioè l'illecito amministrativo del Palermo) appare in tutta la sua gravità, idoneo a porre in evidenza il compimento di una sistematica attività volta ad eludere i principi di sana gestione finanziaria e volta a rappresentare in maniera non fedele alla realtà lo stato di salute della società deferita. A fronte di tali circostanze, è derivato il compimento di attività chiaramente elusive, idonee a non fotografare la reale situazione della società, proseguite ininterrottamente dal 2015 al 2018 e aventi il loro apice relativamente al bilancio al 30 giugno 2016 le cui alterazioni, per quanto risulta dagli atti oggetto del giudizio, hanno consentito di conseguire l’iscrizione al campionato di calcio 2017/2018. A fronte, pertanto, delle riconosciute responsabilità degli odierni deferiti ed in ragione della gravità degli illeciti, il Tribunale ritiene di accogliere le richieste formulate dalla Procura Federale. Per questi motivi, il Tribunale Federale Nazionale - Sezione Disciplinare dichiara inammissibile il deferimento nei confronti di Zamparini Maurizio;  irroga le seguenti sanzioni: Giammarva Giovanni, inibizione di anni 2 (due); Morosi Anastasio, inibizione di anni 5 (cinque) e preclusione ex art. 19, comma 3 del CGS FIGC; Società US Città di Palermo Spa, retrocessione all’ultimo posto del Campionato di SERIE B della stagione sportiva in corso 2018/2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Richiamato per la mascherina abbassata, reagisce male: uomo bloccato a Salerno

  • Covid-19, sono 6 i nuovi casi positivi in Campania: 1 contagio ad Eboli

  • Covid-19, in lieve aumento i contagi nel salernitano: i dati provinciali

  • Covid-19, nuovo caso positivo a Battipaglia: l'appello della sindaca

  • Covid-19, altri 4 casi positivi in Campania: due sono a Cava de' Tirreni

  • Caso sospetto di Covid-19: chiuso temporaneamente il Pronto Soccorso a Nocera

Torna su
SalernoToday è in caricamento