Sport

Salerno Calcio - Monterotondo 3-1: blaugrana in Lega Pro

La squadra di mister Perrone centra la promozione nel calcio professionistico grazie alla vittoria sul Monterotondo. A segno due volte Biancolino e poi De Cesare. Arechi in festa

Salerno Calcio in Lega Pro: davanti ad oltre 10mila spettatori, abbonati compresi, allo stadio Arechi, la squadra di mister Perrone ha sconfitto per 3 a 1 il Monterotondo vincendo il girone G del campionato di serie D e centrando quindi la promozione in Lega Pro. La Salerno calcistica, dopo un anno tra i dilettanti, torna quindi nel calcio professionistico.

IL MATCH - La svolta è subito: il Salerno, in maglia bianca e calzoncini granata, parte lancia in resta e conquista un calcio d'angolo con De Cesare dopo pochi secondi dal fischio d'inizio. Lo stesso dalla bandierina mette in mezzo, Giubilato tira e la difesa dei laziali mette in corner. Sull'azione successiva Biancolino mette dentro di testa: uno a zero, sono passati appena novanta secondi dal fischio d'inizio. Lo stadio esplode, il Salerno gioca in scioltezza, anche se il Monterotondo non è domo. Caputo di testa sfiora il 2 a 0, che arriva successivamente ancora ad opera di Biancolino. Sembra fatta e invece il Monterotondo accorcia le distanze. Nella ripresa, però, a chiudere i giochi è De Cesare: 3 a 1. Il contemporaneo tonfo del Marino a Pomigliano (2 a 0) rende ancora più facile la parte finale della gara. Alla fine, è festa, gavettoni in panchina, tifosi in giubilo, giro d'onore per Claudio Lotito. Salerno torna in LegaPro.

COMMENTI - Ai microfoni delle emittenti televisive sia il dg Carlo Susini che Marco Mezzaroma esprimono grande gioia per la promozione in Lega Pro. Claudio Lotito ha quindi difeso il progetto Salerno, non tirandosi indietro, così come detto altre volte, sulla questione del cavalluccio. "La società resta a disposizione, attendiamo gli eventi" ha detto Lotito. Questo il commento del sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, presente allo stadio: "Complimenti alla squadra per questo importante risultato. Mesi fa ci eravamo prefissati un obiettivo e abbiamo voluto affidare le nostre sperenze di tornare al calcio che conta ad una società solida che garantiva le migliori prospettive in chiave futura. Sono convinto che questa sia solo la prima tappa di un percorso che porterà la squadra a traguardi importanti e adeguati all'immagine di Salerno e alla passione dei tifosi granata, anche oggi straordinari protagonisti di questa splendida giornata di sport e di festa. Non dovremo mai far mancare il nostro sostegno e non dobbiamo porci limiti, perché possiamo raggiungere presto i vertici: dopo tante sofferenze, questa squadra e questa città lo meritano".

LOTITO "INFORTUNATO" - Simpatico "siparietto" a fine gara: Claudio Lotito, per sfuggire a De Cesare che voleva bagnarlo forse con un gavettone, si è reso protagonista di uno scatto in campo, riportando un leggero infortunio. Il presidente non è però riuscito a sfuggire al gavettone dei suoi giocatori.

SALERNO CALCIO - MONTEROTONDO LUPA 3-1

SALERNO CALCIO (4-3-3): Iannarilli; Calori, Puglisi, Giubilato, Avagliano; Montervino, Giacinti, Proia (77′ Nicodemo); De Cesare (77′ Mounard), Biancolino (40′ Gustavo), Caputo. All. Perrone. A disp. Sestito, Chirieletti, Lanni, Polani.

MONTEROTONDO LUPA (4-4-1-1): Fiumanò; Fedeli, Martorelli, Punziano, Garofalo; Prevete, Mastromattei, Bertino (62′ Fatati), Tozzi; Bergamo; Ascenzi. All. Pochesci. A disp. Cunzi, Nastasi, Lubrano, D’Orazi, Roberti, Fatati, Costantini.

ARBITRO: Strippoli di Bari

MARCATORI: 2′ Biancolino, 33′ Biancolino (S), 38′ Tozzi (M), 55′ De Cesare (S).

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salerno Calcio - Monterotondo 3-1: blaugrana in Lega Pro

SalernoToday è in caricamento