Cronaca

Bomba alla libreria di Firenze, Vece sta meglio: in un video l'attentatore

Al vaglio degli inquirenti una ventina di telecamere presenti nella zona di via Leonardo Da Vinci. Intanto l'artificiere originario di Acerno, al quale è stata amputata la mano sinistra, inizia a rispondere positivamente alle cure dei medici

Foto Firenzetoday

La persona che ha posizionato l'ordigno che ha ferito gravemente l'artificiere Mario Vece, originario di Acerno ma residente in provincia di Lucca, è stato ripreso da una telecamera. La notizia è stata anticipata, oggi, dal Corriere Fiorentino. Nelle ultime ore gli inquirenti stanno vagliando le immagini di una ventina di telecamere installate intorno a via Leonardo da Vinci, dove ha sede la libreria di Casapound “Il Bargello”, a Firenze, di fronte alla quale era stato posizionato il pacco bomba. Le registrazioni, anche se non nitide, mostrano una persona (probabilmente un uomo, con guanti neri, cappuccio e sciarpa a nascondere il volto) che posiziona l'ordigno alla serranda della libreria. Un ordigno artigianale ma potente, sottolineano fonti di polizia. L'uomo avrebbe posizionato il pacco alle prime ore del mattino, forse arrivando in bicicletta. Le indagini si concentrano nell'area anarchica. Sono state riscontrate evidenti similitudini con un ordigno che ha colpito una sede delle Poste a Torino nel novembre scorso. 

Su alcuni siti internet legati alla galassia anarchica c'è chi applaude al gesto e parla della bomba di Firenze come di un "pacco regalo". In diversi parlano di una sorta di “vendetta” per i due senegalesi uccisi nel dicembre 2011 da Gianluca Casseri, simpatizzante di CasaPound. Intanto sul luogo dell'esplosione la polizia scientifica ha rilevato molto materiale: rilievi biologici, peli, forse impronte digitali e tracce di Dna. Sono stati sequestrati abiti, da analizzare, a diverse persone orbitanti nell'area anarchica fiorentina. Vece, che purtroppo al momento dell'esplosione non aveva protezioni, risponde intanto positivamente alle cure. Ha perso la mano sinistra, amputata, e forse perderà l'occhio destro. L'uomo, 39 anni e due figlie, ha fatto sapere che non intende lasciare la polizia.

L'attentato

Lo sfogo della madre

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba alla libreria di Firenze, Vece sta meglio: in un video l'attentatore

SalernoToday è in caricamento