Aggrediti due autisti di Busitalia nel salernitano: i sindacati scrivono al Prefetto

A darne notizia sono i sindacalisti Arpino (Filt Cgil), Monetta (Filt Cisl), D’Amato (Uilt), Rubino (Ugl), i quali esprimono “il proprio sdegno e condannano aspramente gli ennesimi episodi di aggressione” agli autisti

Altri due autisti di Busitalia Campania sono stati aggrediti, questa mattina, da balordi durante il loro turno di lavoro. I due episodi si sono verificati in provincia di Salerno. A darne notizia sono i sindacalisti Arpino (Filt Cgil), Monetta (Filt Cisl), D’Amato (Uilt), Rubino (Ugl), i quali esprimono “il proprio sdegno e condannano aspramente gli ennesimi episodi di aggressione” agli autisti “ai quali va tutta la nostra solidarietà”.  I due episodi di sono verificati a Salerno e Mercato San Severino

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La lettera

In una lettera indirizzata alla Prefettura di Salerno sottolineano che questi “rappresentano solo gli ultimi episodio, insieme ai casi di minacce con bottiglie di vetro rotte, coltelli messi ben in evidenza, coltellate subite che hanno fatto rischiare la vita ai lavoratori, senza dimenticare gli innumerevoli micro episodi di aggressioni e discussioni di ogni genere a carico di autisti di autobus e verificatori titoli di viaggio, più delle volte passati nella dimenticanza che oramai sempre più spesso si registrano”. Per i sindacalisti “è necessario porre la massima attenzione sul tema della sicurezza nei mezzi di trasporto pubblico locale, gli autisti e l'utenza non possono essere lasciati in balia di tali delinquenti, spesso ubriachi e dediti al borseggio, occorrono, pertanto, investimenti per rendere più sicuri gli autobus, così come sono necessari interventi mirati delle forze dell’ordine sulle linee e negli orari più sensibili”. Per questo hanno già chiesto l'istituzione di un tavolo congiunto con le aziende e la Prefettura di Salerno per tutelare l’incolumità di tutti gli interessati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento