menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio a Capaccio, 33enne ucciso a coltellate: l'assassino si è costituito

La tragedia si è consumata, intorno alle 4 del mattino, in località Torre di Mare. La vittima è Francesco De Santi, pizzaiolo, figlio di un imprenditore della zona. Su quanto accaduto indagano i carabinieri

Tragedia, intorno alle 4 di questa mattina, a Capaccio Paestum, dove un ragazzo di 33 anni, Francesco De Santi, di mestiere pizzaiolo e figlio di un noto imprenditore della zona, è stato ucciso con un coltello fuori ad un noto bar situato in località Torre di Mare. A togliergli la vita è stato un giovane pregiudicato di 25 anni, V.G le sue iniziali, che si è costituito spontaneamente presso la locale Stazione dei Carabinieri. Ora rischia l’accusa di omicidio volontario.

Le indagini

Secondo indiscrezioni sembra che il 25enne abbia raccontato agli inquirenti di aver perso il controllo e di aver aggredito De Santi al termine di una violenta discussione nata per motivi legati ad un precedente litigio con un’altra persona verificatosi nei mesi scorsi. Ma le indagini dei militari dell’Arma, che hanno sequestrato l’arma del delitto (un coltello a serramatico coltello con una lama di 9 cm), sono tuttora in corso.  Distrutti dal dolore i familiari del 33enne capaccese giunti sul posto subito dopo l’omicidio. De Santi sarebbe stato colpito da almeno tre coltellate, due ai fianchi e una al petto. Inutili i tentativi dei sanitari del 118 di salvargli la vita. Il cadavere della vittima è stato trasportato presso l’ospedale di Eboli dove domani sarà eseguita l’autopsia.

GLI AGGIORNAMENTI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

social

Turismo, la spiaggia di Santa Teresa su "Lonely Planet": l'annuncio del sindaco

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento