menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tensione nel carcere di Salerno: detenuto minaccia agente con una lama

A denunciare l'episodio è il segretario Giacomaniello (Uipa Polizia Penitenziaria): "Lo Stato sembra non esistere e i poliziotti penitenziari sono costretti a fare gli spettatori"

Continuano gli episodi di violenza all’interno della casa circondariale di Salerno. L’ultimo si è verificato nella giornata di ieri quando un detenuto ha puntano una lama contro un agente della Polizia Penitenziaria. A denunciarlo è il segretario regionale della Uipa Polizia Penitenziaria Daniele Giacomaniello che, in una nota, riferendosi al carcere salernitano, lamenta: “Lo Stato sembra non esistere e i poliziotti penitenziari sono costretti a fare gli spettatori, perché non esistono più gli strumenti e le condizioni, anche quelle più elementari, per garantire l’ordine e la sicurezza interna all’istituto”.

Il racconto

Giacomaniello entra nei dettagli di quanto accaduto nelle ultime ore: “un detenuto magrebino ristretto in un reparto chiamato 6^ sezione ha sfidato un poliziotto perché voleva autogestirsi tanto, da puntargli una lametta nel viso. Fortunatamente sono giunti subito i rinforzi da altre postazioni di servizio riuscendo a contenere il soggetto e mettere in sicurezza il servizio”. E si domanda: “Per quanto ancora potrà durare?”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento