rotate-mobile
Cronaca Padula

Maltratta e perseguita l'ex moglie: scatta il divieto di avvicinamento

Le indagini avviate dopo la denuncia della vittima hanno permesso ai carabinieri di ricostruire gli episodi di violenza e raccogliere indizi di colpevolezza nei riguardi dell'indagato che vive a Castel San Giorgio

Un 42enne di Castel San Giorgio è stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa emessa, su richiesta della Procura di Nocera su richiesta del Gip del Tribunale, perché accusato di atti persecutori e maltrattamenti nei confronti dell’ex moglie. 

La storia

Le indagini avviate dopo la denuncia della vittima hanno permesso ai carabinieri di ricostruire gli episodi di violenza e raccogliere indizi di colpevolezza nei riguardi dell'indagato che,  non accettando la fine della relazione sentimentale, avrebbe iniziato a maltrattare e  perseguitare la donna. Il provvedimento cautelare è ovviamente suscettivo di impugnazione e le accuse cosi  formulate saranno sottoposte al vaglio del giudice nelle fasi ulteriori del procedimento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltratta e perseguita l'ex moglie: scatta il divieto di avvicinamento

SalernoToday è in caricamento