Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Corteo della Lega a Salerno: a processo i dodici contestatori

Intanto gli avvocati difensori annunciano di voler portare il caso alla Corte Costituzionale per sollevare la questione della presunta incostituzionalità della norma (risalente al 1931

Il corteo dei salviniani

Si dovranno difendere in un processo i dodici salernitani accusati di aver dato vita ad un presidio di protesta, senza alcun preavviso alla Questura, contro la “Passeggiata per la Legalità” che la Lega di Matteo Salvini organizzò, l’11 settembre 2018, sul Lungomare Trieste a Salerno.

La querelle giudiziaria

Il gip Piero Indinnimeo, infatti, ha respinto la richiesta di archiviazione della Procura ed ha disposto il rinvio a giudizio per i dodici ipotizzando la violazione dell’articolo 18 del decreto regio in materia di Pubblica sicurezza. La prima udienza si terrà il 25 settembre 2020. Intanto gli avvocati difensori dei contestatori anti-Salvini annunciano di voler portare il caso alla Corte Costituzionale per sollevare la questione della presunta incostituzionalità della norma (risalente al 1931) sia nel suo tenore letterale che nell’interpretazione evolutiva datale dal giudice.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corteo della Lega a Salerno: a processo i dodici contestatori

SalernoToday è in caricamento