rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Centro Storico

Riaperto Palazzo Fruscione, De Luca: "Muore simbolicamente la città assente"

De Luca: "Questo meraviglioso recupero artistico segna la fine della Salerno che non aveva orgoglio e memoria di sé e della sua storia, della Salerno delle chiancarelle, delle discariche e del cementificio"

E' stato riaperto questa mattina Palazzo Fruscione, lo  storico edificio nel cuore del centro storico a pochi passi da San Pietro a Corte. "Un momento di grande emozione e partecipazione per tutti coloro che hanno creduto nel recupero di questo palazzo che è la storia della nostra città", per il sindaco di Salerno e vice Ministro Infrastrutture e Trasporti Vincenzo De Luca.

"Da oggi - ha detto il primo cittadino - si può dire simbolicamente che è morta quella che Aurelio Musi ha definito la città assente, la città che per 8-9 secoli ha dimenticato la sua storia. Questo meraviglioso recupero artistico segna la fine della Salerno che non aveva orgoglio e memoria di sé e della sua storia, della Salerno delle chiancarelle, delle discariche e del cementificio in città, dello scasso di Pastena, della Salerno perduta in clientele politiche e piccolo borghesi".

Inaugurazione Palazzo Fruscione/Fonte Comune di Salerno

"Dopo il terremoto dell'80 ho avuto paura che il nostro centro storico fosse condannato all'abbandono e alla devastazione- continua De Luca - Ricordo i palazzi crollati, il degrado, la droga che circolava. Qui non arrivava nessuno. Eppure nessuno se ne vergognava. Ci è voluta quasi follia per avviare il recupero del centro storico e ci è voluto un lavoro gigantesco per restituire alla città i luoghi della sua storia millenaria. Vorrei che il senso di appartenenza a questa storia arrivi a tutti i cittadini, vorrei che tutti ricordassero che Salerno, prima universitas d'Europa, è stata mille anni fa la culla della cultura e della scienza occidentale".

Occupato abusivamente tra l' '80 e il '90, Palazzo Fruscione si trasformerà in luogo di produzione culturale "che collegheremo con il vicino Ostello della Gioventù. Palazzo Fruscione e il Complesso di San Pietro a Corte sono un vero e proprio percorso nella gloriosa storia di Salerno, che oggi si unisce con la storia moderna della città che guarda all'Europa", ha annunciato il sindaco. Oggi e domani, dunque, si festeggia con il programma culturale annunciato nei giorni passati.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riaperto Palazzo Fruscione, De Luca: "Muore simbolicamente la città assente"

SalernoToday è in caricamento