Ristorante incendiato nella notte: era stato assegnato giorni prima

I carabinieri indagano su un misterioso incendio che ha distrutto un ristorante di proprietà del comune, a Postiglione. La struttura era stata assegnata ad un imprenditore, dopo due anni di disuso. Nel giorno dell'assegnazione, l'incendio

Ristorante finisce avvolto e distrutto dalle fiamme. Doveva essere assegnato dopo una gara pubblica ad un imprenditore. L'episodio è avvenuto a Postiglione, in provincia di Salerno. I locali sono di proprietà del comune cilentano ed erano stati assegnati, così come altri, con un bando a cui avevano partecipato alcuni imprenditori. Stamattina si sarebbe dovuta effettuare la stessa assegnazione dei locali. Poi l'incendio, la scorsa notte, domato dai vigili del fuoco di Eboli per almeno tre ore e mezza. La struttura era in disuso da circa due anni. Sul caso hanno avviato un'indagine i carabinieri, non prima di aver posto sotto sequestro l'intera zona. Le cause dell'incendio al momento sono sconosciute. Non si esclude neanche il dolo, eventualmente collegato all'assegnazione stessa del ristorante. Si tratta del del "Pistillius" (ex Faunus)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Richiamato per la mascherina abbassata, reagisce male: uomo bloccato a Salerno

  • Covid-19, sono 6 i nuovi casi positivi in Campania: 1 contagio ad Eboli

  • Covid-19, in lieve aumento i contagi nel salernitano: i dati provinciali

  • Covid-19, nuovo caso positivo a Battipaglia: l'appello della sindaca

  • Covid-19, altri 4 casi positivi in Campania: due sono a Cava de' Tirreni

  • Caso sospetto di Covid-19: chiuso temporaneamente il Pronto Soccorso a Nocera

Torna su
SalernoToday è in caricamento