Roccapiemonte, si inaugura la “Casa dell’Acqua”: l'annuncio del sindaco

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Un nuovo servizio per i cittadini di Roccapiemonte che, d’ora in avanti, potranno fruire dell’acqua pubblica anche attraverso l’utilizzo della Casa dell’Acqua. La struttura sita da svariati anni in viale Enrico Berlinguer, e mai messa in funzione, verrà inaugurata ufficialmente venerdì 18 dicembre 2020 alle ore 11:30. I lavori di ripristino sono stati eseguiti dall’azienda “Acquatec srl”, su disposizione del Sindaco Carmine Pagano che, sin dal suo insediamento, aveva annunciato l’intenzione di recuperare la Casa dell’Acqua.«Era diventata una sorta di piccola cattedrale nel deserto, uno sperpero inutile di danaro pubblico per una struttura che, nonostante squilli di tromba e intenzioni pur positive, era rimasta lì per strada come un corpo estraneo – ha dichiarato il primo cittadino Pagano – tanto che molti ne avevano chiesto la rimozione. Invece è stata subito mia intenzione recuperarla e, dopo aver trovato in Acquatec il collaboratore ideale con cui avviare il progetto di riqualificazione, siamo giunti al tanto atteso momento dell’inaugurazione. Con la Casa dell’Acqua, i cittadini di Roccapiemonte avranno la possibilità di consumare acqua proveniente dai pozzi del nostro Acquedotto Comunale filtrata, con un gusto affinato, costantemente controllata, grazie alla sinergia con Acquatec che effettuerà interventi e manutenzione. Il costo è irrisorio, accessibile a tutti, perché parliamo di 3 centesimi di euro per ogni litro di acqua liscia e 5 centesimi di euro per ogni litro di acqua frizzante. Oltre al recupero della struttura, all’opportunità di bere acqua della nostra città – conclude il Sindaco – aggiungiamo anche l’attenzione all’ambiente visto che, in questo modo, si potrà certamente diminuire l’utilizzo di bottiglie in plastica». L’Assessore all’Ambiente Annabella Ferrentino infatti punta l’attenzione proprio sull’aspetto ambientale: “Abbiamo raggiunto un traguardo rilevante con l’attivazione della Casa dell’Acqua. Numerose le finalità, tra cui quella di promuovere comportamenti ecologicamente sostenibili e, al contempo, lanciare un messaggio sull’importanza dell’acqua come bene di tutti, una risorsa pubblica da rispettare e salvaguardare. Si è voluto perseguire l’obiettivo della sostenibilità ambientale con il risparmio di consumo delle bottiglie di plastica che si traduce nel fondamentale beneficio per il nostro ambiente, sempre più condizionato dallo smaltimento della plastica. Del resto, già da tempo il nostro Comune ha aderito a vari progetti, tra cui quello Plastic Free. Tutto ciò per sottolineare l’importanza e il notevole impatto che potrebbe avere, dal punto di vista ecologico, l’utilizzo della casa dell’acqua da parte di tutti i cittadini”. Durante l’inaugurazione interverranno i responsabili di Acquatec srl che illustreranno i dettagli del lavoro effettuato e i particolari legati alla gestione della struttura di viale Berlinguer:  «Le Case dell’Acqua sono un presidio per la salvaguardia dell’Ambiente – dichiara Domenico Imperatore, Responsabile dei Rapporti con gli Enti di Acquatec –  la valorizzazione della risorsa idrica, attraverso accurati sistemi di affinamento d’acqua proveniente dalla rete pubblica, diventa cruciale nella lotta al consumo di plastica in bottiglia ed emissioni di CO2. Sin dal primo momento si è creata una sinergia con l’Ente e con l’Amministrazione Comunale che ha prodotto in poco tempo questo risultato. Solo con l’aiuto di tutte le componente si può tutelare l’ambiente e la salute di ciascuno di noi».

Torna su
SalernoToday è in caricamento