Ambulatori e studi medici: controlli e denunce dei Nas nel salernitano

Tra il 31 maggio e il 16 giugno scorso, i militari hanno effettuato diversi sequestri con contestuali denunce presso le procure competenti

I carabinieri del Nas di Salerno, agli ordini del maggiore Vincenzo Ferrara, ha intensificato i controlli presso gli ambulatori medici, degli studi odontoiatrici e di struttura sanitarie in genere. Tra il 31 maggio e il 16 giugno scorso, i militari hanno effettuato diversi sequestri con contestuali denunce presso le procure competenti. 

I controlli

A Salerno, al termine di un controllo svolto all’interno di uno studio odontoiatrico, i Nas hanno sequestrato l’intera struttura, di circa 100 metri quadri, perchè non autorizzata. Inoltre, sono state sequestrate anche varie confezioni di farmaci, alcuni dei quali scaduti e detenuti in pessime condizioni igieniche. A Pagani e S. Egidio del Monte Albino , dopo aver controllato i locali presidi di guardia medica, venivano sequestrate oltre 30 confezioni di farmaci privi di fustelle e della prevista indicazione “per uso ospedaliero”. I controlli hanno portato anche alla scoperta di diverse criticità di tipo strutturali ed igienico saniterie, che sono state segnalate ai competenti uffici per gli immediati provvedimenti risolutivi (arredi sporchi e datati, mancanza di strumentari medici, estintori non revisionati di recente, assenza di servizi igienici per il personale sanitario). Ad Oliveto Citra, infine, gli inquirenti hanno sospeso il beneficio dell’accredimento con il Servizio Sanitario Nazionale del quale fruiva un centro di riabilitazione privato, a causa della mancanza del direttore tecnico, figura indispensabile per la conduzione del servizio.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

Torna su
SalernoToday è in caricamento