rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Calcio

Paganese che rimpianto, a Potenza è solo parità

Gli azzurrostellati passano in vantaggio con Tommasini. Baiocco salva il risultato, poi con l'uomo in più si fanno raggiungere

POTENZA-PAGANESE 1-1 (p.t. 0-1)

POTENZA: Greco, Bucolo, Cargnelutti, Coccia, Romero, Ricci, Nigro, Zenuni, Matino, Cuppone, Sepe. All. Arleo.

PAGANESE: Baiocco, Sbampato, Murolo, Perlingieri, De Santis, Manarelli, Firenze, Zanini, Cretella, Bensaja, Tommasini. All. Grassadonia.

RETI: 22' Tommasini, 64' Zenuni.

Che rimpianto per la Paganese di Grassadonia che ritorna dal Viviani di Potenza con solo un punto in tasca. Primo tempo che regala poche emozioni, anche se per gli azzurrostellati è di sostanza visto che con Tommasini, sempre più in palla in queste ultime uscite, trovano il gol del vantaggio. Servito in profondità, l'attaccante è stato bravo a stoppare il pallone di petto posizionandosi centralmente e arrivando a tu per tu con Greco bruciandolo sulla sua destra. Nella ripresa la gara sale d'intensità, a tratti è addirittura nervosa. Il Potenza prova a spingere alla ricerca del pareggio, e solo un paio di interventi di Baiocco evitano la gioia del gol. Poco prima del 20', Cuppone riceve il secondo cartellino giallo e viene dunque espulso. Potrebbe essere l'episodio della gara, ma tempo un giro d'orologio circa, e i lucani trovano il pareggio con Zenuni bravo ad intervenire sul secondo palo dopo un traversone dalla trequarti. Nonostante l'uomo in più, la Paganese non riesce a farsi valere ma anzi, sembra quasi subire la maggiore veemenza degli avversari. Eppure Firenze, Cretella, Guadagni, hanno le occasioni che potevano riportare in vantaggio gli uomini di mister Grassadonia che invece devono accontentarsi solo di un punto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paganese che rimpianto, a Potenza è solo parità

SalernoToday è in caricamento